loading website

Guardare alla Fase 2 con responsabilità

Il Covid-19 ha colpito duramente anche il mondo del credito al consumo, facendo registrare un -12% nel primo trimestre dell’anno. Per i prestiti contro cessione del quinto, in particolare, le richieste sono diminuite del 7,1%. «Pitagora è riuscita a contenere i danni, nel primo trimestre siamo andati controtendenza, crescendo del 2,4% – spiega Massimo Sanson, Amministratore Delegato di Pitagora – anche se il mese di aprile, con la piena applicazione delle misure restrittive, ha registrato un peggioramento. Abbiamo continuato a garantire i nostri servizi, per soddisfare le esigenze dei clienti, e abbiamo adottato ulteriori misure rispetto a quelle previste dalla normativa vigente del settore finanziario e bancario».

Condividi
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su LEGGI TUTTO. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto SONO D’ACCORDO oppure proseguendo la navigazione, anche mediante modalità scrolling.