loading website

Mercato

Dall’analisi di dettaglio, il comparto dei finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio o della pensione, rappresenta l’8,8% dell’attività delle Associate Assofin, così ripartito: 3,0% dipendenti pubblici, 1,5% dipendenti privati e 4,3% pensionati.

Risultano prevalenti le erogazioni ai pensionati, che costituiscono poco meno della metà del totale dei flussi finanziati del comparto; segnano un lieve aumento i finanziamenti ai dipendenti privati, +0,6% mentre i dipendenti pubblici registrano un calo del -2,2%.

Analizzando l’andamento semestrale in variazione percentuale del comparto dei finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio/pensione, emerge che nel corso del 2019 ha visto una crescita nel primo semestre rispetto a quello dell’anno scorso registrando una variazione positiva del +3,2%. Secondo i dati pubblicati da Assofin, il dato consuntivo di fine 2019, pari a +1,8%, è rappresentato dal +0,6% del comparto dei finanziamenti a favore dei dipendenti privati, -2,2% dei finanziamenti a favore dei pubblici e +5,0% dei finanziamenti a favore dei pensionati.

In relazione all’ammontare complessivo dei volumi erogati nel corso del 2019, si evidenzia che il 48,8 %, è rappresentato da finanziamento ai pensionati, il 33,9% e il 17,3% rispettivamente ai dipendenti pubblici e dipendenti privati.

Con riferimento al settore in cui opera la Società, i finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio o della pensione nel del 2019 hanno continuato a crescere (+1,8%), seppur non linea con gli altri prodotti, registrando un volume complessivo di 5,8 miliardi di euro.