Reclami

Pitagora dedica grande attenzione alle esigenze della clientela durante tutta la fase del rapporto contrattuale e considera da sempre la correttezza nelle relazioni con la stessa un impegno costante del proprio operato.
In ottemperanza ai principi di trasparenza e alla normativa di settore i reclami sono oggetto di una gestione efficace ed efficiente in grado di rispondere al meglio alle doglianze espresse e di evitare il possibile insorgere di contenziosi.
Si intende qui fornire specifica informativa sulle modalità di inoltro dei reclami e di trattazione degli stessi da parte dell’ufficio incaricato della gestione, nonché i riferimenti di contatto.

Per eventuali contestazioni in merito a comportamenti o omissioni inerenti i prodotti e servizi offerti, il Cliente può presentare un reclamo scritto.
A tal fine si mette a disposizione il modulo qui allegato. Saranno presi in carico anche i reclami presentati in altra forma purché contengano i dati del Cliente, l’oggetto della doglianza, la sottoscrizione e gli estremi che consentano l’identificazione chiara del cliente (documento d’identità in corso di validità). Qualora il reclamo sia presentato tramite un delegato o procuratore, il reclamo dovrà essere corredato della delega o della procura conferita dal titolare del finanziamento.
Al reclamo dovrà inoltre essere allegata l’eventuale documentazione ritenuta utile.

Il reclamo può essere inviato con le seguenti modalità:

  • a mezzo posta all’indirizzo PITAGORA S.p.A., Ufficio Legale – Gestione Reclami, Corso Marconi n. 10 10125 Torino (TO)
  • via fax al n. 011.3341249,
  • all’indirizzo di posta elettronica (e-mail) reclami@pitagoraspa.it,
  • a mezzo PEC all’indirizzo ufficio.reclami@pec.pitagoraspa.it.

Pitagora provvederà ad evadere i reclami per iscritto entro il termine di 30 (trenta) giorni dalla data della loro ricezione, a seguito dell’esame della doglianza ed effettuati gli approfondimenti del caso (anche con le strutture e/o i soggetti coinvolti).
Al ricevimento del reclamo verrà inviata una comunicazione di presa in carico (tramite lettera o e-mail) con l’indicazione del tempo massimo entro cui verrà fornito un riscontro, e comunque nei tempi sopra indicati.
Qualora il reclamo sia ritenuto fondato e venga accolto, Pitagora si impegna ad assumere le iniziative necessarie per la risoluzione della problematica, indicando i tempi entro i quali le stesse verranno realizzate.
Qualora il reclamo sia ritenuto infondato, verrà fornita un’illustrazione chiara ed esauriente delle motivazioni del rigetto.
Se il Cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta, può rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (“ABF”). Per maggiori informazioni clicca qui o consulta la Sezione Trasparenza/ABF.

Rendiconto sull’attività di gestione reclami

Rendiconto anno 2018

Rendiconto anno 2017

Rendiconto anno 2016

Rendiconto anno 2015

Rendiconto anno 2014

Rendiconto anno 2013

Rendiconto anno 2012

Rendiconto anno 2011

Rendiconto anno 2010