Protocollo ASSOFIN

Pitagora, in condivisione con la Capogruppo, da sempre promuove le iniziative di autoregolamentazione ritenendole validi strumenti per superare le criticità del comparto e garantire la massima tutela nei confronti della clientela al fine di un corretto e sano sviluppo del mercato del credito ai consumatori.
A tal fine ha partecipato attivamente alle attività promosse dall’associazione di categoria Assofin finalizzate alla redazione di un Protocollo d’Intesa nel comparto CQSP da sottoscrivere con le principali Associazioni dei Consumatori per una autoregolamentazione del mercato.
Inoltre Pitagora ha partecipato ai momenti di confronto con i principali operatori del settore apprezzandone gli obiettivi di valorizzazione del prodotto offerto, quale strumento di inclusione finanziaria, e di presidio e rafforzamento della trasparenza e correttezza dei comportamenti, a tutela della clientela, con l’auspicio di una definizione di buone prassi di mercato.

In linea con le istanze e i suggerimenti della stessa Autorità di Vigilanza, Assofin ha condiviso con le proprie associate il testo del Protocollo d’Intesa CQS.
Tale Protocollo si pone l’obiettivo di:

  • accrescere la tutela dei consumatori, prevenendo l’eventuale verificarsi di casi di sovraindebitamento ed evitando, dunque, che questi ultimi incorrano in situazioni debitorie complesse e insanabili;
  • valorizzare la trasparenza sostanziale nei rapporti con la clientela, incrementando il grado di consapevolezza e conoscenza, in merito ai costi da sostenere e alle caratteristiche del prodotto, anche di quei clienti che non hanno adeguate competenze finanziarie;
  • garantire la massima correttezza ed efficienza operativa da parte di tutti i soggetti coinvolti nella catena distributiva e di incentivare le reti di vendita alla ricerca di nuovi contratti di finanziamento piuttosto che al rinnovo di contratti già esistenti.

Tale Protocollo è divenuto operativo a decorrere dal 1° gennaio 2017, salvo che per alcuni ambiti che hanno richiesto interventi informatici da parte delle associate di Assofin.

A tal riguardo la Società ha sin dal gennaio scorso applicato le regole definite dal citato Protocollo per la gestione dei conteggi estintivi e a decorrere dal 1° aprile u.s. ha effettuato una ulteriore semplificazione dei costi alla clientela, in piena conformità a quanto definito a livello associativo.