Faq&Info Pitagora

Anche nell’area Nord Est Pitagora è presente con le sue filiali, sempre con la volontà di garantire una articolazione territoriale capillare e offrire, grazie alla competenza dei propri consulenti, soluzioni di finanziamento personalizzate sulle specifiche necessità del cliente.

La filiale di Padova è operativa da tempo e svolge la sua attività di consulenza e gestione nella sede di Via Venezia 36/a, una collocazione strategica e facilmente raggiungibile rispetto al disegno urbano.

Siamo a circa cinquecento metri dal centro fieristico di Padova e a poca distanza da alcune tra le principali mete del flusso turistico e devozionale che fanno di Padova una delle mete importanti di questa area geografica del Paese.

Potete visitare la filiale di Padova: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30, o contattarci telefonicamente tutti i giorni allo 049/8076665.

Padova è la ‘città del sapere’ una tradizione che affonda le sue radici nel passato; da sempre, ha saputo essere culla di conoscenza, arte e scienza. Padovani gran dottori recita il motto popolare che racconta di una storia straordinaria, a Padova infatti nasce, nel 1222, la seconda più antica Università in Italia e tra le primissime al mondo; l’antica Università degli studi di Padova, insieme a Bologna, Parigi, Oxford e Cambridge, è una dei protagonisti fondamentali di quel nucleo di centri culturali che irradiarono nel mondo la nuova struttura codificata del sapere.

Padova è stata tradizionalmente un crocevia di cultura che ha dato asilo ad alcune delle figure più significative della storia culturale italiana; qui, in particolare, hanno vissuto, studiato, insegnato, e lasciato segni di incommensurabile valore del loro passaggio, tre grandi toscani: Giotto, Galileo Galilei e Donatello.

Il meraviglioso ciclo degli affreschi di Giotto della Cappella degli Scrovegni, le sculture di Donatello, gli itinerari Galileiani che raccontano degli anni più importanti del grande scienziato, che qui ha compiuto le sue scoperte più rilevanti, rappresentano alcune tra le motivazioni forti che spingono i tanti turisti a visitare ogni anno questa città. Un altro “straniero” ha legato indissolubilmente il suo nome alla città, il frate francescano portoghese Antonio che diverrà Sant’Antonio di Padova, una delle figure più amate della cristianità. La Basilica, che ospita le sue reliquie ed è a lui dedicata, è uno dei centri principali del culto cattolico, chiesa tra le più grandi al mondo, è visitata ogni anno da oltre sei milioni di pellegrini.

Anche il territorio della provincia di Padova merita un cenno di rilievo, in particolare l’area dell’attuale Parco Regionale dei Colli Euganei, un territorio costituito da frastagliata successione di volumi conici nati dalla da fenomeni vulcanici e che costituiscono un luogo unico per biodiversità botanica e faunistica. Principale attrazione turistica dei Colli Euganei è il rinomato bacino termale, Abano, Montegrotto, Galzigniano e Battaglia costituiscono il principale polo termale d’Europa.