4

Cessione del quinto dipendenti pubblici: perché conviene?

La cessione del quinto per i dipendenti pubblici è una forma di prestito particolarmente conveniente per chi lavora nel settore della pubblica amministrazione. Che si rivolga a statali o a insegnanti, è un finanziamento più semplice e sicuro rispetto agli altri, pensato per garantire la tranquillità di un rimborso adeguato alle proprie disponibilità economiche, con una rata mensile che non può eccedere il valore di un quinto dello stipendio.

Perché conviene la cessione del quinto per dipendenti pubblici

I dipendenti pubblici possono utilizzare la cessione del quinto per far fronte alle proprie esigenze, per acquistare beni di cui hanno bisogno o per realizzare progetti, idee e sogni. Rispetto alle altre tipologie di prestito la richiesta prevede una procedura più rapida e snella, finalizzata ad accertare che il soggetto richiedente sia in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Una volta compiuto l’accertamento la cessione del quinto viene erogata in tempi ridotti, senza che siano necessarie lunghe attese. La restituzione della somma avuta in prestito avviene automaticamente con trattenute mensili dirette sulla busta paga, che non possono eccedere il valore di un quinto della stessa. Ogni mese l’ammontare indicato viene detratto dal salario, senza che sia necessario ricordare scadenze o compiere specifiche operazioni.

Chi può richiedere la cessione del quinto per dipendenti pubblici

La cessione del quinto può essere richiesta da tutti i lavoratori impiegati nella pubblica amministrazione. Le diverse pubbliche amministrazioni possono stipulare delle specifiche convenzioni con banche, istituti di credito e altri enti per ottenere condizioni agevolate per i propri dipendenti. I più importanti istituti di credito, ad esempio, hanno aderito alla cessione del quinto NoiPA, una forma di finanziamento attivata grazie a un accordo con il Ministero dell’Economia e delle Finanze che prevede condizioni agevolate per tutti i dipendenti statali e pubblici, siano essi impiegati in un ministero, in una scuola o in un ospedale. Anche la cessione del quinto delle Poste Italiane prevede agevolazioni sui tassi per i dipendenti pubblici.